Mirelha

Autore
Claudio Salvagno

Poesia in lingua occitana di Claudio Salvagno (grafia Escolo dóou Po)
Bernezzo – Valle Grana

Mirella

Mirella treccia tagliata
Mirella dei blue jeans,
Mirella sulle strade dei nostri giorni
Mirella della borgata
Mirella del paese
Mirella dentro l’officina rimbombante
Mirella dentro la trottola luccicante della discoteca
Mirella nei valloni e
Mirella sul metrò: “Sortie Les Halles”
Mirella sui gradini del Duomo di Firenze
Mirella del fieno maggengo e
Mirella del secondo taglio
Mirella impregnata dalla linfa dei castagni
cuore rock e piedi da giga
Il tuo ragazzo viene da un paese liberato
Fatto da una umanità nuova
Che parla con gli occhi e
con la bocca
abbraccia

Traduzione

Mirèio

Mirèio treso coupà
Mirèio d’i blue jeans,
Mirèio sal camin d’i noste dì.
Mirèio d’i tech, e
Mirèio d’la vito,
Mirèio din l’uzino arbutanto,
Mirèio din ¨l totou luzejant d’la discouteco.
Mirèio din i coumbai,
Mirèio sal metrò: “Sortie Les Halles”
Mirèio s’i escalin dal Dom ed Flourensa.
Mirèio di mien e
Mirèio ëd la rèisa
Mirèio trempà ëd la sava d’i castanhè
coer rock e pè da giga,
To calinhaire ven da ‘n paìs desqueinà
Fèt per gent nouvèla
que parla coun i oei e
coun la bouca embraza

Comuni correlati