Architettura

Autore
Elisa Nicoli

La casa nella tradizione walser
La casa walser rispecchia lo stile di vita di questa gente, abituata da sempre a convivere con l’isolamento e i rigori invernali. È infatti un microcosmo autosufficiente, che racchiudere in un corpo unico abitazione, fienile, stalla, falegnameria, filanda, caseificio. Testimonia allo stesso tempo dell’operosità e dell’abilità artigiana di questa popolazione. È una casa che deve quindi fornire protezione dal freddo, spazi dove poter confezionare vestiti per la famiglia, dove accumulare provviste, dove produrre formaggio e fare il pane (operazione che in passato veniva svolta un paio di volte l’anno), dove filare e tessere la canapa. È insomma costruita all’insegna della funzionalità, con i materiali del luogo (pietra e legno), utilizzati con estrema maestria. Il risultato è una costruzione di grande armonia, che si regge su un basamento in pietra a secco, con la parte sovrastante di legno di larice a incastro e un tetto costituito da lastre di pietra locale dette «piode», disposte a squama di pesce. Al piano seminterrato si trova la stalla (godu) e il soggiorno (stand), che sono ambienti comunicanti, quindi la cucina (firhus) e il locale adibito alla tessitura della canapa. L’arredamento, interamente in legno è essenziale: tavolo ribaltabile, panche. Non manca mai un fornetto murato in pietra ollare. Al piano rialzato, sopra la stalla, si trova la camera da letto, sobriamente arredata, con alcova, armadio a muro, cassapanca con la dote della sposa e culla. Al primo piano si trova il fienile dove si ripongono gli attrezzi agricoli, completamente circondato da un loggiato che, oltre a svolgere una funzione fondamentale – l’essicazione del fieno, della segale e della canapa – serviva anche da isolante.

La tipologia della casa walser in val Formazza si discosta dalle altre, richiamando quella del Vallese, in cui la parte abitativa è separata dagli altri fabbricati. Tratto distintivo dei granai sono i caratteristici funghi in pietra che sorreggono la struttura lignea isolandola così dall’umidità del terreno e dai roditori.

Comuni correlati